L’OCCASIONE BUONA IN RITORNELLO, ANGELO BUCCIACCHIOKIN ETA JESÚS JELETONEKIN
-
L’OCCASIONE BUONA IN RITORNELLO, CON ANGELO BUCCIACCHIO Y JESÚS JELETON

2014-06-20, 20:30

Erribera 18, 3. Bilbo

0 notes / 21.06.14 / Permalink /
L’OCCASIONE BUONA IN RITORNELLO, ANGELO BUCCIACCHIOKIN ETA JESÚS JELETONEKIN
-
L’OCCASIONE BUONA IN RITORNELLO, CON ANGELO BUCCIACCHIO Y JESÚS JELETON
_
— 

2014-06-20, 20:30

L’occasione buona in ritornello

  • [eu+it]
  • Joan den astea Fina Birulések La caníbalan adieraztu zigun politiko askatasuna ez da aurkitzen lagunetan, lagunen tartean baizik, tarte bere burua aurkitzeko ala “Partire da sé e non farsi trobare” (Luisa Muraro). Paesi piccolini, constelazione intime, firmamento in ritornello. Bien eta hiruren artean tarte bitartez, bien eta besteen tarte bitartez, izar-multzoak egiten saiatuko gara: Angelok proposatuko dizue zuen gorputzeko oztar-konstelazio bat erregistratzea, eta partitura bat bilakatzea, eta pizza prestatuko du. Jesús La caníbaltaz, eta beste paese piccolinoz (bere gorputzan honekin konstelazio bat eratzen duena) adierazten saiatuko da, eta sorginen laguntza izanda, joko edo abestuko du Angeloren partitura.
  • [cas+it]
  • La semana pasada Fina Birulés explicaba en La caníbal que la libertad política no está en las personas sino en el espacio entre las personas, espacio para encontrarse o para “Partire da sé e non farsi trovare” (Luisa Muraro). Paesi piccolini, constelazione intime, firmamento in ritornello. Con el espacio entre dos y tres, y entre esos dos tres cuatro y todo el resto de vosotras intentaremos hacer constelaciones: Angelo os propondrá registrar una constelación de lunares en vuestro cuerpo, y convertirla en partitura, y preparará pizza. Y Jesús intentará hablaros de La caníbal y otro paese piccolino que en su cuerpo forma una constelación con éste, y si hay suerte, tocará o cantará la partitura de Angelo.
  • [it]
  • Mi chiamo Angelo vengo da un piccolo paesino italiano e mi trovo a Bilbao dove sono entrato , un pò per volere del caso e un pò per dovere, nel mondo labirintico dell'artista Susana Talayero... impresa ardua uscire dal dedalo di idee e di proposte che Susana fà zampillare in maniera rapida e rizomatica... ma tra tutte le sue baluginazioni mi ha colpito in pieno la proposta di "avere l'occasione di poter essere parte attiva dell' occasione" ....mi piacerebbe in questa circostanza introdurmi in maniera molto soave con un piccolo intervento che richiami un progetto a cui sto lavorando da alcuni mesi... il progetto intitolato "narrazioni corporee" unisce un lavoro visivo nel quale i nevi sono usati per descrivere percorsi possibili o costellazioni intime e immaginarie ad un lavoro audio che nasce dalla trasformazione dei nevi in segni musicali; il nevo punto difettoso ed incontrollabile genera un segno preciso che viene inserito in un pentagramma e viene assoggettato da un tempo e da una forma distinta.
  • Ne scaturisce la creazione di intime forme che rimandano ad una cosmologia privata ed allo stesso tempo vengono tracciati percorsi o mappe generate da punti dei quali conosciamo l'esistenza ma dei quali non sappiamo il percorso esatto per poterli unire. Non esiste un unica narrazione, ma tante narrazioni quante sono le strade che creiamo...
  • ...nel caso specifico dell'Occasione mi piacrebbe chiedere ad ogni invitato di prestarmi alcuni nevi del proprio corpo affinchè possa realizzare delle costellazioni, dei percorsi, delle forme che poi condivideranno con tutti gli altri . I disegni intimi e particolari diventeranno un marchio di ingresso nel firmamento della condivisione conviviale generata dall'evento... in una fase successiva la materialità del segno dovrà tornare ad essere qualcosa di inafferabile, qualcosa di aleatorio... una musica che viene generata dalle forme nate dall'unione dei nevi avvolgerà gli ospiti e riporterà tutto come all'inizio dell'evento... tutto ritorna...
  • ...da italiano doc infine mi preoccuperò della qualità del cibo e per questo mi impegnerò a fare dellla pizza per tutti gli ospiti... e magari anche a dare consigli su come farla... impara l'arte e mettila da parte...
  • Angelo Bucciacchio, Bilbao, 06/2014
  • [eu]
  • Jesús izena dut, orain dela gutxi Algortan bizi nintzen, Bulegoa Zenbaki Bariken eta ANTI Liburudendan lan egiten nuen; eta orain Bartzelonako El Ravalen bizi naiz, Llibreria La caníbal lan egiten dut, eta baxua jotzen dut Perlitan. Lehen eta orain, Jeleton taldekide naiz.
  • Jesús Jeleton, Bilbo, 2014/06
3 notes / 25.08.13 / Permalink /
3 notes / 25.08.13 / Permalink /
3 notes / 25.08.13 / Permalink /
4 notes / 25.08.13 / Permalink /
4 notes / 25.08.13 / Permalink /
3 notes / 25.08.13 / Permalink /